CONFERENZA: LA FEDE INSIDIATA

Avvisi, comunicazioni personali, richieste, proteste, domande... escluso politiche e reclamistica.

Moderatore: Trianello

CONFERENZA: LA FEDE INSIDIATA

Messaggioda Leonardo » sab gen 24, 2015 2:56 pm

Il "G. R. I. S." diocesano

(Gruppo di Ricerca e Informazione Socio-religiosa)

in seguito all'interesse suscitato dal Sinodo della Famiglia, organizza per tutte le

persone di buona volontà, una conferenza aperta al pubblico su:

"La Fede insidiata: opportunità e rischi per le famiglie
da parte di Sètte e Movimenti Religiosi Alternativi".


> L'appuntamento è fissato per: Martedì 03 Febbraio alle ore 18,00 <


Scopo dell'appuntamento è quello di analizzare in chiave critica, nell'ottica

Scopo della Conferenza è quello di analizzare in chiave critica, nell'ottica

della fede cattolica, la dottrina e la prassi dei M. R. A. (= Movimenti Religiosi

Alternativi) che inficiano e combattono la fede cattolica.


Sede dell'incontro: Roma, piano-terra del Palazzo dei Canonici (Sala musica) a

S.Giovanni in Laterano, 4 - (Ingresso lato Università Lateranense).


Informazioni:
- cellulare: 3206962703
- e-mail: info@grisroma.org
- sito: http://www.grisroma.org
festina lente
Leonardo
Utente Senior
 
Messaggi: 410
Iscritto il: gio mag 04, 2006 7:02 pm
Località: Roma

Re: CONFERENZA: LA FEDE INSIDIATA

Messaggioda Leonardo » dom gen 25, 2015 2:17 pm

Un invito particolare che non ti aspetti per i contenuti informativi sulle sètte che verranno trattati.

I danni che i Movimenti Religiosi Alternativi recano all'uomo sono inimmaginabili.

"L'individuo medio è convinto di non essere tipo da cadere in trappola. Ma non è in grado di
riconoscere il controllo mentale e non è al corrente dei metodi utilizzati dai tantissimi gruppi che
minacciano l'uomo."

(da 'Mentalmente Liberi' di Steven Hassan).

Vi aspettiamo, con altri amici che vorrete convincere a venire.

Grazie
festina lente
Leonardo
Utente Senior
 
Messaggi: 410
Iscritto il: gio mag 04, 2006 7:02 pm
Località: Roma

Re: CONFERENZA: LA FEDE INSIDIATA

Messaggioda Leonardo » dom gen 25, 2015 3:30 pm

Essi giudicano 6 dei 14 anziani dei Testimoni di Geova del reato di frode a 1.300 seguaci.
- da Boletìn Info-RIES del 23 gennaio 2015 n. 354
FONTE: Digital Economy

L'accusa chiesto condanne che vanno da 9 a 13 anni di carcere per un reato di frode e altri fallimento penale per 6 dei 14 responsabile di una congregazione dei Testimoni di Geova che sono accusati di aver sottratto più di 170 milioni di euro raccolti, in base a false promesse, tra le oltre 1.300 seguaci della setta in Spagna. Carlos racconta Quílez in Digital Economy.

I fatti risalgono al 2001, quando 14 gli anziani (il nome con cui i Testimoni di Geova sanno che i loro pastori spirituali) con le cerimonie religiose per raccogliere dal suo denaro della parrocchia "per costruire un ospedale a Barcellona, ​​che in la nostra direzione, non forniscono trasfusioni di sangue per i pazienti della nostra adorazione. "

Scam ... e il riciclaggio di denaro

Alcuni 1.300 membri del movimento pagato importi diversi e in momenti diversi in cui gli anziani passavano il pennello. E lo hanno fatto nella convinzione che il loro denaro sarebbe stato utilizzato in modo efficace per la costruzione dell'ospedale. Ma gli anni passati e che non è accaduto. Poiché è pacifico nel processo contro i responsabili è stato recentemente seguito dal Tribunale di Barcellona, ​​i capi spirituali accusati sono rimasti soldi.

E non solo: con l'aiuto di avvocati e procuratori, inviato 80 del 170 milioni truffato i suoi compagni domiciliato conti bancari in Svizzera. In realtà, la Audiencia Nacional ed è stato condannato per riciclaggio di denaro.

La Corte provinciale di Barcellona, ​​il giudice giusto per frode e bancarotta penale, ha confermato che almeno uno dei inizialmente accusato ha fuggito ed è alla ricerca internazionale e l'arresto.

Avevano una fede cieca

Gli anziani che non si sono seduti sul banco degli imputati riconoscere che non hanno rispettato la promessa di costruire l'ospedale, ma attribuiscono ai vincoli della Generalitat della Catalogna e Comune di Barcellona di concedere permessi. Non hanno saputo giustificare, però, il riciclaggio di denaro intentata contro di loro dalla evasione di 80 milioni.

I denuncianti, alcuni con le lacrime agli occhi, ha ammesso in udienza, che per anni "ha avuto una fede cieca nelle loro pastori" e si sentono doppiamente punito ... "perché la nostra religione ci vieta espressamente a mentire ... e quelli 'vecchi' abbiamo noi mentito e ci hanno rubato. " La Corte provinciale di Barcellona pronuncia giudizio durante la prima settimana di febbraio.
festina lente
Leonardo
Utente Senior
 
Messaggi: 410
Iscritto il: gio mag 04, 2006 7:02 pm
Località: Roma


Torna a Bacheca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron