creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Si suppone la conoscenza della Dottrina Cattolica in linea di massima. Qui si dà spazio al chiarimento di punti che rimanessero lacunosi per alcuni utenti.

Moderatore: berescitte

creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » lun giu 14, 2010 10:32 pm

ciao a tutti,

so quale è la posizione della Chiesa Cattolica; o, ritengo di saperlo; faccio questa domanda perchè ormai sento molti cattolici ( anche più di qualche sacerdote ), che comincia a dire che la teoria dell'evoluzione è falsa, e quella della creazione è vera. Sapete dove posso trovare qualche documento ufficiale della Chiesa Cattolica che esplicitamente affronta tale questione?

grazie
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Citocromo » gio giu 17, 2010 5:32 pm

Innanzitutto diciamo che la confusione che c’è in giro su questi argomenti è veramente tanta.
Bisogna chiarire che il concetto di “creazione” è diverso da quello di “evoluzione”: il primo è un concetto filosofico, il secondo scientifico. L’evoluzione, un concetto che appartiene al campo delle scienze naturali, si riferisce a quelle trasformazioni dei viventi che ci sono state dall’inizio della vita sulla terra. Da organismi più semplici si è passati a organismi sempre più complessi. L’evoluzione è un fatto ed è confermata dai risultati di diverse discipline, quali la biologia molecolare, la genetica molecolare e di popolazione, la biologia dello sviluppo, la zoologia, l’anatomia comparata, la paleontologia. La teoria dell’evoluzione spiega le modalità e i meccanismi che hanno portato alla complessità degli organismi viventi che oggi conosciamo. Tuttavia, la teoria evoluiva non riesce a rispondere ad interrogativi che vengono posti dai risultati della scienza sul significato e sul senso degli eventi.
Il concetto di creazione è di tipo filosofico-teologico e riceve luce dalla Rivelazione. Tutto ciò che esiste non ha in sé la ragione di esistere, ma la riceve da Dio. San Tommaso afferma: “La creazione determina un’entità nella cosa creata secondo la categoria della relazione; poiché ciò che è creato non viene prodotto per mezzo di un moto o di una mutazione (…) La creazione nelle creature non è altro che una certa relazione verso il loro Creatore, causa del suo essere” (Summa Teologiae I, q. 45, a. 3). Con il termine creazione si intende che tutto ciò che esiste ha la sua ragione ultima in Dio. Il CCC al n° 308 dice: “Dio è la causa prima che opera nelle cause seconde e per mezzo di esse”. Dio in quanto Causa Prima fa esistere le cose come cause seconde, perciò l’operare delle cause seconde (che nel caso dell’evoluzione sono le mutazioni, la selezione naturale, ecc…) è riferito a Dio Creatore come Causa Prima e alle creature come cause seconde, ciascuno con il loro specifico modo di operare (cfr. san Tommaso, Contra Gent., III, LXX). Quindi, il concetto di creazione è di tipo metafisico.
Detto questo, si può concludere che tra creazione ed evoluzione non può esserci contrapposizione (l’uno non esclude l’altro): i due concetti sono complementari. Il Papa Giovanni Paolo II nel discorso al Simposio Internazionale “Fede cristiana e teoria dell’evoluzione” (26-04-1985) affermò: “(…) non creano ostacoli una fede rettamente compresa nella creazione o un insegnamento rettamente inteso dell'evoluzione: l'evoluzione infatti presuppone la creazione; la creazione si pone nella luce dell'evoluzione come un avvenimento che si estende nel tempo - come una “creatio continua” - in cui Dio diventa visibile agli occhi del credente come Creatore del Cielo e della terra.”
I documenti ufficiali della Chiesa Cattolica in cui è trattato questo tema sono:
Discorso al Simposio Internazionale “Fede cristiana e teoria dell’evoluzione” (26-04-1985)
http://www.vatican.va/holy_father/john_ ... ne_it.html
Messaggio alla Pontificia Accademia delle Scienze (22-10-1996)
http://www.vatican.va/holy_father/john_ ... ne_it.html
Discorso alla Assemblea Plenaria della Pontificia Accademia delle Scienze in occasione del Convegno Scientific Insights into the Evolution of the Universe and of Life (31-10-2008)
http://www.vatican.va/holy_father/bened ... es_it.html
Comunione e Servizio. La persona umana creata ad immagine e somiglianza di Dio della Commissione Teologia Internazionale
http://www.vatican.va/roman_curia/congr ... ip_it.html
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » sab giu 19, 2010 8:58 pm

cosa pensate di questo video ?

http://www.youtube.com/watch?gl=IT&hl=it&v=SXmiq5m2DYY

è padre Livio Fanzaga che parla della creazione
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Citocromo » dom giu 20, 2010 11:32 am

Padre L. Fanzaga è un bravissimo sacerdote, molto preparato. Questo è l'unico punto che non condivido, anche se in un'altra catechesi aveva detto una cosa diversa, per la quale sono d'accordo con lui, e cioè che spetta alla scienza studiare e spiegare come si è formato il corpo dell'uomo però parimenti spetta alla teologia insegnare che l'anima non deriva dalla materia ma è creata direttamente da Dio (e questo è l'insegnamento ufficiale della Chiesa, da Pio XII fino ad oggi).
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » dom giu 20, 2010 7:54 pm

se una volta dice una cosa, ed in un'altra ( pare in risposta alla prima perchè era stato criticato ) dice il contrario, non mi sembra una persona coerente ed affidabile; ed il fatto che sia molto preparato non fa altro che deporre ulteriormente a suo sfavore. Di certo con queste affermazioni, ha dato spazio ulteriore a tutti i detrattori della Chiesa Cattolica.
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Citocromo » lun giu 21, 2010 5:02 pm

Forse mi sono spiegato male. Padre L. Fanzaga è un ottimo sacerdote, molto preparato in teologia, ed insegna sana dottrina cattolica. Per quanto riguarda il discorso dell'evoluzione, secondo me non è un creazionista (anche se può sembrarlo) perchè segue l'insegnamento della Chiesa, e quando gli si chiede se l'uomo discende dalla scimmia, risponde che le scimmie non hanno un'anima mentre l'uomo ce l'ha (e la risposta è corretta!). Non è compito di un prete insegnare scienza (se non è competente nella materia), ma sana dottrina.
Cmq, ritornando alla domanda iniziale, per quanto riguarda la posizione ufficile della Chiesa, ti rimando ai links che ho inserito sopra.
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » ven giu 25, 2010 6:52 pm

tu ti sei spiegato benissimo; e prendo visione della tua posizione; e osservo perfettamente la posizione della Chiesa; ed ho visto anche quella di Fanzaga ( come, del resto, hai visto anche tu ) ; e, come per comprendere la reale posizione della Chiesa Cattolica è necessario andare a vedere quello che Ella stessa dice nei suoi documenti ufficiali, così, per comprendere quella di Fanzaga, è necessario vedere ciò che egli espone e scrive al pubblico; il processo di osservazione e valutazione è identico ed imparziale. Ti ringrazio perchè ora ho le idee chiare, così come le hai tu, sulla reale posizione della Chiesa Cattolica in merito; e anche quella di altri. :wink:
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » ven giu 25, 2010 7:15 pm

ah, a proposito, ecco un'altra dichiarazione diretta di Fanzaga sull'evoluzione:



mi sembra chiara la sua posizione...
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Trianello » ven giu 25, 2010 9:36 pm

Ho modificato il post per rendere visibile il filmato direttamente qui dal Forum.

Per ciò che concerne le opinioni personali di Padre Livio sul darwinismo, queste sono, appunto, sue opinioni personali. Questo a prescindere dal fatto che, secondo moltissimi biologi, la teoria darwiniana e quella neo-darwiniana (nella sue varie forme) non sono in grado di dare una spiegazione sufficiente dei meccanismi che contribuiscono al mutamento delle specie viventi. Per intenderci, gli elementi indivduati da darwin e riproposti dai suoi moderni epigoni sicuramente occupano un ruolo nell'evoluzione delle specie viventi, ma non sono, da soli, sufficienti a spiegarne le effettive dinamiche.
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Armando » sab giu 26, 2010 11:34 am

Non si è citato direttamente il Documento più importante che è l' Enciclica Humani generis
http://www.vatican.va/holy_father/pius_ ... is_it.html
Nello specifico la tesi evoluzionista è molto criticata anche in ambito ateo
http://www.lafeltrinelli.it/products/97 ... arini.html
quindi è più che giusta una presa di posizione non fideistica (mi riferisco al fideismo scientista, che vede nell' evouzione un dogma) soprattutto in ambito cattolico, che la Fede ce l' ha. In efetti per molti l' avoluzionismo non è altro che il cavallo di battaglia per l' ateismo ed è questo l' aspetto culturale dove ci si deve focalizzare di più.
http://antiuaar.wordpress.com/2010/04/2 ... i-leggere/
http://antiuaar.wordpress.com/2010/05/1 ... scitabile/
Questi due articoli vengono da un sito nuovo che si sta "evolvendo" e si chiama Antiuaar, ossia un sito che demolisce la propaganda della setta materialista e atea (sarebbe da approfondire il discorso dello sbattezzo) che tanto peso ha in politica.
C'è stato comunque un dibattito interessante che io consiglio tra Roberto de Mattei e Piergiorgio Odiffredi a riguardo
http://www.icn-news.com/?do=news&id=8333
il video
http://www.youtube.com/watch?v=IVkKf4PjmNI
Infine un Blog
Benvenuti

questo è un sito contro l’evoluzionismo e contro il creazionismo

paradossalmente però è un sito…in evoluzione, in costruzione quantomeno

A tempo perso e realizzo e pubblico sintesi di libri e altri materiali che ho consultato e vado consultando sul tema; di conseguenza, se vi interessa l’argomento, dovrete tornare a curiosare di tanto in tanto.
Una soluzione di compromesso è iscrivervi alla Newsletter o al Feed.

Sulla colonna qui a sinistra potete vedere l’indice del sito e la logica con cui vado sviluppando la mia ricerca.

Accetto contributi

A presto

Satiricus

http://antievoluzionismo.wordpress.com/ ... e-attuale/
Armando
Nuovo Utente
 
Messaggi: 166
Iscritto il: mar giu 15, 2010 5:19 pm
Località: Roma

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda francocoladarci » sab giu 26, 2010 4:52 pm

Il fatto è, che la Fisica e la Metafisica sono due aspetti separati, mentre la fisica tratta ciò che è materia, la metafisica tratta ciò che è immateriale, la fisica non può spiegare ciò che è pertinente della Fides, così la medesima non vuol rendere scientifico ciò che crede.

Fin quando ambedue si manterranno nella loro pertinenza non vi sarà nessun conflitto, ma il medesimo nasce la dove si vuole sconfinare dai propri limiti.
Se dunque si vuole chiedere ad un cattolico cosa pensi del creazionismo, la sua risposta sarà(dovrebbe)essere quella che è espressa dal Magistero della Chiesa, che è ed riguarda la metafisica, mentre si potrebbe guardare alla fisica(scienza)con un certo interesse non si farà della medesima le fondamenta per la propria Fides.
Franco
Avatar utente
francocoladarci
Nuovo Utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: mer giu 04, 2008 7:08 pm

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » sab giu 26, 2010 8:40 pm

e infatti; la Bibbia, non è un trattato di biologia, geografia astronomica, geologia e fisica. Spesso l'errore è appunto di attribuirle anche questi ruoli, e poi si rischia di cadere come nell'errore de "se il sole gira attorno alla terra oppure no"; alla Bibbia non interessa affatto chi dei due sia a girare attorno all'altro; e neanche il resto se vogliamo.

La teoria dell'evoluzione ha certamente molti punti oscuri da svelare; così come tutte le altre scienze; es: la fisica di Netwon è sbagliata o incompleta e si rivela efficace solo nei casi comuni; la teoria di Einstein già la supera; e sta per essere superata anche questa; allo stesso modo, quella di Darwin sarà superata; e questo è normale perchè fa parte del progresso scientifico, inteso come cammino verso nuove scoperte.
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Trianello » dom giu 27, 2010 1:45 am

Da quello che mi pare di capire, Padre Livio non contesta tanto il concetto di evoluzione, quanto il concetto materialistico di evoluzione (caro a molti neo-darwiniani) che vede la nascita della vita come un puro frutto del caso e, pertanto, implica una concezione riduzionistica della stessa secondo cui le peculiarità tipiche degli esseri viventi (e di quelli che, tra questi, sono pensanti) sono dei semplici epifenomeni, riducibili alla semplice somma delle interazioni fisiche tra le componenti che li costituiscono. Un classico esempio di neo-darwinismo d'assalto è quello di D. Dennett, il quale asserisce addirittura che ciò che noi chiamiamo coscienza, semplicemente non esiste in quanto tale (sic).
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Milk » dom giu 27, 2010 12:36 pm

Trianello ha scritto:
Per ciò che concerne le opinioni personali di Padre Livio sul darwinismo, queste sono, appunto, sue opinioni personali.


sicuramente ognuno di noi è libero di avere le proprie opinioni personali e di esprimerle; deve avere comunque l'onestà intellettuale di specificarlo, e, in questo caso, soprattutto il dovere di dire che è DIVERSA da quella della Chiesa Cattolica; e perchè? perchè se un sacerdote parla ad una radio nazionale ( di matrice cattolica tra l'altro ) ed esprime un suo concetto qualsiasi in materia di religione, lascia pensare che il suo pensiero sia lo stesso della Chiesa; mi ritrovo spesso a parlare con persone cattoliche alle quali chiedo se credono nell'evoluzione o nella creazione; e spesso mi dicono che credono nella creazione in quanto "cattoliche".

che poi la teoria darwiniana pura, abbia moltissimi limiti sono d'accordo; è una teoria di centinaia di anni fa e che non chiarisce molti punti; si deve approfondire come in tutte le altre scienze come la fisica, matematica, geologia, la teologia stessa se mi consentite ( è una scienza anche questa ) . La fisica classica di Newton per es: è incompleta; il mio professore universitario di fisica disse addirittura: "è sbagliata", volendo intendere che quella di Einstein era quella giusta; e mi pare che anche quest'ultima stia per essere ulteriormente superata.

Trianello ha scritto:Da quello che mi pare di capire, Padre Livio non contesta tanto il concetto di evoluzione, quanto il concetto materialistico di evoluzione


quando Padre Livio dichiara ( nel video che hai reso visibile direttamente dal forum ) con parole testuali sue:

"in natura non esiste il cambio di specie”, “in natura si osserva la conservazione della specie”
"i gatti fanno i gatti, i fagioli fanno i fagioli, le patate fan le patate", "i cani abbaiano, i gatti miagolano"


mi sembra che critichi l'intero concetto di evoluzione ed anche quello che scrive la COMMISSIONE TEOLOGICA INTERNAZIONALE che qui:

http://www.vatican.va/roman_curia/congr ... ip_it.html

scrive al par 63

Poiché è stato dimostrato che tutti gli organismi viventi della Terra sono geneticamente connessi tra loro, è praticamente certo che essi discendono tutti da questo primo organismo. I risultati convergenti di numerosi studi nelle scienze fisiche e biologiche inducono sempre più a ricorrere a una qualche teoria dell’evoluzione per spiegare lo sviluppo e la diversificazione della vita sulla Terra, mentre ci sono ancora divergenze di opinione in merito ai tempi e ai meccanismi dell’evoluzione.

ed è la Chiesa Cattolica che invece, giustamente, critica il concetto materialistico di evoluzione; e su questo siamo d'accordo: siamo opera di un disegno divino.

ora mettiti nei panni di un cattolico, non preparatissimo, molto religioso che ascolta sempre Radio Maria e che ascolta quei due discorsi di Padre Livio; secondo te cosa apprende? oppure, mettiti nei panni di un ateo o agnostico che magari una sera decide di ascoltare Radio Maria perchè il suo amico cattolico è riuscito a convincerlo, ed ascolta quelle parole; cosa deduce? ovviamente penseranno entrambi che la Chiesa Cattolica creda ancora alla creazione intesa in senso classico; e che magari perchè nella Bibbia è scritto così visto che a dirlo è un sacerdote; e cosa avverrà?

- l'ateo/agnostico deciderà di non ascoltare più radio Maria e di allontanarsi ulteriormente dalla Chiesa Cattolica poichè riterrà quelle dichiarazioni, poichè dette da un sacerdote in una radio a livello nazionale, la sua dottrina ufficiale ( della Chiesa intendo ) e penserà che quello che possiamo immaginare...

- il cattolico, per lo stesso motivo, comincerà a credere alla teoria della creazione; lo dirà in giro e farà ovviamente le sue figuracce; stavolta a causa di una cosa che la Chiesa Cattolica neanche si sta sognando di dire.

un mio collega mi ha fatto sentire questi video; e la sua domanda è stata "scusa, ma come è che lo fanno ancora parlare a questo?" ed io "non lo so..."

è o no un danno? sia per l'immagine della Chiesa per chi la vede dall'esterno ( atei, agnostici, ecc. ) ? o anche per chi, essendoci dentro ( noi cattolici ) , rischia di apprendere non solo notizie scientifiche false, ma anche cose che la stessa Chiesa neanche immagina? e quindi cattolici formati male? e addirittura, l'errore teologico più grave, ancora il voler associare la Bibbia ad un trattato di scienze biologiche e fisiche? stesso errore commesso dai Testimoni di Geova?

Trianello, probabilmente Padre Livio, la pensa come dici tu; ti chiedo di cercare se riesci ( io ci ho provato senza riuscirci ), di trovare delle frasi, dette o scritte DOPO quell'audio, che confermano quello che tu dici: cioè che Padre Livio afferma di non essere contro l'evoluzione in generale, ma solo contro quella materialistica; io ne trovai una; ma era datata dopo il primo audio e prima del secondo; è necessario trovarne una dopo il secondo; sia essa scritta o parlata.

grazie
Milk
Nuovo Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: lun dic 21, 2009 11:44 am

Re: creazionismo; quale è la posizione della Chiesa Cattolica?

Messaggioda Citocromo » dom giu 27, 2010 4:08 pm

se un sacerdote parla ad una radio nazionale ( di matrice cattolica tra l'altro ) ed esprime un suo concetto qualsiasi in materia di religione, lascia pensare che il suo pensiero sia lo stesso della Chiesa

Padre Livio è il direttore di Radio Maria, che non è la radio della Chiesa ma un’emittente cattolica privata. Ciò che dice sull’evoluzione sono sue opinioni personali; per quanto riguarda l’insegnamento in materia di fede, questo sacerdote insegna la retta dottrina cattolica e si attiene perfettamente all’insegnamento della Chiesa (lo posso assicurare perché lo ascolto molto spesso, ho letto alcuni suoi libri – dove il 90% della bibliografia è tratta dal CCC – e poi richiama anche coloro che non si attengono all’insegnamento della Chiesa).
mi ritrovo spesso a parlare con persone cattoliche alle quali chiedo se credono nell'evoluzione o nella creazione; e spesso mi dicono che credono nella creazione in quanto "cattoliche".

E questo è indice di quella confusione che c’è in molte persone, non solo cattoliche.
quando Padre Livio dichiara ( nel video che hai reso visibile direttamente dal forum ) con parole testuali sue:

"in natura non esiste il cambio di specie”, “in natura si osserva la conservazione della specie”
"i gatti fanno i gatti, i fagioli fanno i fagioli, le patate fan le patate", "i cani abbaiano, i gatti miagolano"

Per quanto riguarda la stabilità della/e specie, bisogna ricordare che ogni specie si mantiene tale perchè realizza un'omeostasi con l'ambiente in cui vive. Ciò vuol dire che si verifica un adattamento della specie all'ambiente. Tuttavia, ci possono essere variazioni a livello genetico e/o ambientali tali da "alterare" l'equilibrio tra l'organismo e l'ambiente; questo può determinare processi di speciazione tra popolazioni a livello microevolutivo. Questi processi microevolutivi (quando si parla di microevoluzione siamo nell'ambito delle specie) sono conosciuti molto bene da chi studia l'evoluzione nei batteri (che sono microrganismi molto utili di cui si possono avere molte generazioni in laboratorio). Oggi ci sono molte prove sperimentali ottenute dagli studi sui batteri. Inoltre, l'evoluzione è un fatto documentato dai risultati di diverse discipline, quali la genetica di popolazione, la biologia molecolare, la biologia dello sviluppo (evo-devo), la paleontologia, l'anatomia comparata, la genetica molecolare, ecc... Tutti i risultati di queste discipline permettono di definire l’evoluzione un processo scientifico. Senza l'evoluzione non riusciremmo a spiegare nulla della natura e dei risultati che abbiamo ogni giorno in laboratorio. In Drosophila si hanno meno generazioni di quelle che si possono avere con i batteri ma ci sono risultati interessanti anche da quegli studi per quanto riguarda l'evoluzione.

ora mettiti nei panni di un cattolico, non preparatissimo, molto religioso che ascolta sempre Radio Maria e che ascolta quei due discorsi di Padre Livio; secondo te cosa apprende?

Hai ragione. Però lo scopo di Radio Maria non è quello di insegnare scienza. Radio Maria è nata con lo scopo di annunciare il Vangelo, la conversione, ecc… e questo compito è assolto molto bene. Se un cattolico vuole informarsi non può fermarsi alle trasmissioni radio ma può leggere quei documenti ufficiali della Chiesa e anche molti libri scritti da scienziati cattolici.

Per concludere, ti posso dire che in rete non trovi altri files audio diversi da questo. A parte i primi due minuti (in cui Padre Livio afferma quanto si legge nel libro della Sapienza e in San Paolo, cioè che per mezzo dell’inferenza metafisica, partendo dalla creazione, si può arrivare al Creatore), le altre cose dette denotano una mancanza di preparazione sull’argomento (ed è normale per un prete che non ha studiato scienze della natura). Però, non è tale da scandalizzarci; ci sono cose peggiori, ad esempio, le tante eresie che si sentono in giro sulle verità di fede. Padre Livio è il primo a combatterle con il CCC in mano.
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Prossimo

Torna a Domande sulla 'Dottrina Cattolica'

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron