Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Moderatore: Mod

Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda predestinato74 » lun set 06, 2010 7:44 am

Sono conscio del fatto che il panteismo newagista è incompatibile col messaggio cristiano, ma vi domando perchè rifiutare i seguenti concetti ammessa la fede della salvezza in Cristo, della personalità di Dio e degli altri dogmi cristiani?

Credere che l'Universo sia pervaso da una energia (vibrazione, fluido, ognuno lo chiami come gli pare) che pervade tutto e che incanalata in noi, possa condurci a scoprire nuove dimensioni, a gestire nuove capacità preternaturali (non parlo di capacità come evocazione degli spiriti, chiaramante anticristiana). Se si accolgono i dogmi della fede cristiana, perchè credere in questa energia (ente creato e non divino), dovrebbe essere incompatibile col cristianesimo?

Spesso parlando con mia sorella appassionata del mondo New Age, mi sembra di essere un inquisitore oscurantista, che rifiuta a priori tutto ciò che è diverso dalla propria fede e considera come fenomeno satanico tutto ciò che è preternaturale.
Ma in effetti, se un cristiano non mette in discussione la rivelazione, e se considera la famosa energia/fluido non come divina (panteismo) ma come qualcosa che ancora sfugge alla scienza ma che è reale in quanto può suscitare, se incanalata, nuove capacità nell'essere umano, perchè rifiutare questa....ipotesi?
Per motivi filosofici? scientifici?

Grazie a chi vorrà togliermi di dosso la sensazione sgradevole di essere un ottuso oscurantista. :oops:
predestinato74
Utente Senior
 
Messaggi: 215
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:45 pm

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda algoritmo70 » lun set 06, 2010 5:51 pm

Che noi conosciamo soltanto una piccola parte del potenziale umano e scientifico che sono nel mondo è certo,noi stessi ancora non conosciamo bene nemmeno il nostro corpo,ma io ne sono convinta l'essere Cristiano Cattolico è una responsabilità in più che Dio consegna all'uomo,quindi,cosa fare? La new Age è un movimento forse così lo chiameremo per capirci è qualcosa che non ha una partenza e non un arrivo,mi spiego meglio la scienza usa degli strumenti per capire agire interagire con ciò che ci circonda può sperimentare, può negare o scoprire nuove realtà dandone la ragione della esistenza di certe cose, la new age va dove non si sa non certifica al scoperta la novità,la Chiesa per contro non è contro la scienza ma tramite la scienza si può arrivare con la ragione anche alla fede,perchè nel creato ci sono cose che se ci riflettiamo un solo secondo già potremmo dire chi le ha create?e l'uomo può da solo Creare certe cose? Prendiamo la medicina convenzionale è utilissima e negli anni anzi nei secoli ha dato la possibilità a tanta genti di vivere meglio e più a lungo di secolo in secolo,la chiesa è contraria solo a ciò che sfrutta l'uomo e va contro natura con esperimenti che non danno onore alla umanità ma l'avviliscono con cose che non servono,l'omeopatia e l'erboristeria sono basi della medicina il discorso va approfondito per migliorare ciò che è buono,Dio Padre ci ama così tanta che anche Egli è voluto entrare nella profonda storia della umanità dandole un senso vero e concreto con la venuta di Gesù Cristo per liberare l'uomo dalle tenebre e darle una concreta certezza di salvezza eterna,ma per migliorare l'uomo non per deprimerlo,per questo Gesù volle la Chiesa che è un faro e discernimento nel e per il mondo,chi lo desidera,allora non mi sembra così tutto buio.mi sbaglio?algoritmo70.
algoritmo70
Nuovo Utente
 
Messaggi: 47
Iscritto il: dom lug 04, 2010 6:48 pm

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda Armando » mer set 15, 2010 5:28 pm

predestinato74 ha scritto:Sono conscio del fatto che il panteismo newagista è incompatibile col messaggio cristiano, ma vi domando perchè rifiutare i seguenti concetti ammessa la fede della salvezza in Cristo, della personalità di Dio e degli altri dogmi cristiani?

Credere che l'Universo sia pervaso da una energia (vibrazione, fluido, ognuno lo chiami come gli pare) che pervade tutto e che incanalata in noi, possa condurci a scoprire nuove dimensioni, a gestire nuove capacità preternaturali (non parlo di capacità come evocazione degli spiriti, chiaramante anticristiana). Se si accolgono i dogmi della fede cristiana, perchè credere in questa energia (ente creato e non divino), dovrebbe essere incompatibile col cristianesimo?

Spesso parlando con mia sorella appassionata del mondo New Age, mi sembra di essere un inquisitore oscurantista, che rifiuta a priori tutto ciò che è diverso dalla propria fede e considera come fenomeno satanico tutto ciò che è preternaturale.
Ma in effetti, se un cristiano non mette in discussione la rivelazione, e se considera la famosa energia/fluido non come divina (panteismo) ma come qualcosa che ancora sfugge alla scienza ma che è reale in quanto può suscitare, se incanalata, nuove capacità nell'essere umano, perchè rifiutare questa....ipotesi?
Per motivi filosofici? scientifici?

Grazie a chi vorrà togliermi di dosso la sensazione sgradevole di essere un ottuso oscurantista. :oops:


Se questa energia può essere oggetto di studio scientifico non può essere preternaturale.
Se è un fenomeno naturale va bene studiarlo, ma mi chiedo, prechè voler acquisire per forza un potere?...sembra l'invito del serpente...Occhio che si può facilmente arrivare alla superstizione.
Spero di averti chiarito.
Armando
Nuovo Utente
 
Messaggi: 166
Iscritto il: mar giu 15, 2010 5:19 pm
Località: Roma

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda predestinato74 » mar set 28, 2010 10:52 pm

Armando ha scritto:
Se questa energia può essere oggetto di studio scientifico non può essere preternaturale.


Potrebbe essere un'energia "naturale" ma ancora non scientificamente dimostrato.

Se è un fenomeno naturale va bene studiarlo, ma mi chiedo, prechè voler acquisire per forza un potere?...sembra l'invito del serpente...Occhio che si può facilmente arrivare alla superstizione.


Mettiamo che non di ricerca spasmodica di poteri si tratti, ma della legittima volontà di recupero di capacità perse agli albori della storia. Capacità che potrebbero essere messe al servizio dell'uomo.
predestinato74
Utente Senior
 
Messaggi: 215
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:45 pm

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda Armando » lun ott 04, 2010 3:39 pm

L'impostazione della New Age è radicalmente diversa dal Cristianesimo.
La New Age mette al centro l'uomo e la sua 'divinizzazione'. Il Cristianesimo Dio che si è fatto uomo.
La tua richiesta di potere, anche se supportata da istanze filantropiche, risente della prima impostazione, con le tue premesse anche l'occultismo andrebbe bene.
Il superomismo penso sia la matrice di molto di questo pensiero; un antidoto può essere offerto dall'enciclica Caritas in Veritate e altri scritti di Benedetto XVI come questo:
http://www.ratzinger.us/modules.php?nam ... cle&sid=61
http://www.scribd.com/doc/2877616/Lo-Yoga (nella seconda parte un'intervista al Papa sull'argomento)
Guardati pure questi capitoli di questo scritto
http://www.vatican.va/roman_curia/ponti ... ge_it.html
Dio è un essere con il quale abbiamo un rapporto oppure è qualcosa da usare o una forza per essere più potenti?
Abbiamo la tentazione di negare il peccato oppure ne accettiamo l'esistenza?

predestinato74 ha scritto:Spesso parlando con mia sorella appassionata del mondo New Age, mi sembra di essere un inquisitore oscurantista

Beh se rifiutare la superstizione e quindi accettare un giusto progresso è essere oscurantisti, evviva...
Se può interessare, magari per avvicinare tua sorella, ad Osimo c'è stata poco tempo fa una conferenza molto interessante su S. Giuseppe da Copertino da titolo levitazione: santità o paranormalità
http://issuu.com/chesterton/docs/convegnolevitazione
Armando
Nuovo Utente
 
Messaggi: 166
Iscritto il: mar giu 15, 2010 5:19 pm
Località: Roma

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda berescitte » ven nov 19, 2010 9:35 am

Sono d'accordo se il discorso si riducesse esclisivamente ad ipotizzare l'esistenza di una energia, ancora sconosciuta, che pervade tutto (come i neutrini o i raggi cosmici) e che (chissà come ma un giorno hai visto mai?) potrà essere incanalata a fin (speriamo!) di bene.
Ma la New Age non è solo questo! La New Age è un minestrone di credenze che attinge:
- all'astrologia: sarebbe la nuova costellazione dell'acquario che, come fondale su cui sorge il sole nel nuovo millennio, cambierà la testa della gente rendendola paciosa e facendole abbandonare la precedente era dei pesci che era litigiosa perché (udite udite!) credeva, grazie alla fede cristiana, che esiste una verità accertabile e perciò indiscutibile che, di riflesso, rendeva intolleranti quelli (i cristiani) che presumevano di averla, dando luogo a lotte di religione, persecuzioni, cattiverie (va a capire poi perché le atrività peggiori nel secolo scorso le hanno realizzate proprio politici tutt'altro che cristiani!);
- al conseguente relativismo per cui ognuno si fabbrica la sua "verità" senza rompere se altri ne hanno una diversa (e vai a capire perché nonla chiamano con il suo nome di "opinione" e perché mai essa contenga come dogma obbligato la credenza nella reincarnazione);
- all'ateismo dichiarato (anche se si usa la parola Dio e Cristo) per cui la salvezza non può venire offerta dall'alto ma si autorealizza dal basso, tramite progressive "illuminazioni", prese di coscienza, nuovi livelli di percezione (e ti saluto dialogo e confronto dialettico, eluso da una semplice occhiata che, appena dici "ma..." il newager ti classifica come uno che non può capire perché non hai ricevuto ancora l'illuminazione);
- alla riduzione del Gesù storico ad un semplice guru e maestro, togliendogli la qualifica di Redentore e, come detto di Dio incarnato;
- alla magia, che è l'insulto sputato al principio di con contraddizione (o principio di coerenza logica) e di causalità perché spera di ottenere certi effetti senza porre la causa necessaria e sufficiente a produrli (il "pensiero forte" è spedito tra i defunti);
- allo spiritismo, riciclato in channeling (il mondo disneyano è diventato appannaggio degli "spiriti guida", dei "messaggi entelici", abitanti nel para-mondo parallelo al nostro);
- agli spiriti folletti figli della terra "gaia" e a quelli riciclati dalle religioni celtiche, egizie & Co.(ahem... la "gaia" sarebbe così realisticamente vivente al punto da avere polmoni e da qualche parte uno sfintere)
- alla nuova alimentazione, nuova musica, nuova politica, nuova medicina e via nuoveggiando...
Comunque a noi del GRIS interessa sostanzialmente per il danno che l'ideologia della New Age (che in certi posti è già next Age perché la prima non ha funzionato) arreca alla fede. Ovviamente alla fede di persone "culturalmente indifese" e molto disinformate.

Testo consigliato "Cristo portatore dell'acqua viva" a cura di vari dicasteri vaticani.
http://www.vatican.va/roman_curia/ponti ... ge_it.html
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re: Energie, poteri ... Perchè rifiutare a priori?

Messaggioda alenis » mer mar 21, 2012 11:18 pm

infatti il problema, secondo me, non sono tanto i poteri in sè, ma appunto l'idea che c'è dietro; si prende una parte di diverse religioni, quelle che più si ritengono opportune e le si aggiustano in modo che sia l'uomo ad essere unico dio della propria vita oppure qualcos'altro.

faccio un esempio:

una donna che è del New Age mi disse: "noi dall'universo riceviamo energia"; ed io "si, è vero; come la riceviamo dal sole, dall'aria e da tutto il resto; e anche san Francesco canta <Fratello sole e sorella luna>; ma ricorda che l'universo è sempre e comunque una creatura di Dio" e lei "no! l'universo è Dio stesso!" ed io le dissi (citando il racconto di alcuni martiri giapponesi): "il sole è la luce che ci dà energia insieme a tutto l'universo; ma se tu sei persa in una foresta e arriva qualcuno che ti dà la torcia per avere la luce per uscire da essa, e, grazie a questa luce, riesci ad uscirne, chi ringrazi e chi adori? la torcia o chi te l'ha donata? allo stesso modo, chi ringrazi? il sole e l'universo o Colui che li ha creati per te?"

altro esempio:

molti dicono che abbiano noi il futuro e il potere nelle nostre mani e che siamo CO-creatori; verissimo; ma Chi ce l'ha donato? e perchè? e perchè non ce lo può togliere in qualsiasi momento? vedi? la New Age omette proprio questo aspetto importante; il Cattolicesimo invece comprende ENTRAMBI gli aspetti, ovvero sia la nostra l'autosufficienza, sia il fatto che ci è donata da Dio (e questo ci dà anche una responsabilità verso se stessi, gli altri e Dio stesso).

altro esempio:

molti dicono che Dio è in noi e dappertutto; verissimo: in noi c'è il soffio di vita di Dio; ma Dio è ANCHE un'entità e persona a se stante; infatti, per mostrare la contraddizione di alcuni della new age che dicono che siamo tutti "connessi", io dico che è vero (è così; siamo tutti membri di un unico corpo), ma è anche vero che siamo identità distinte; a questo punto capiscono la incompletezza del loro discorso e comprendo che Dio, per forza di cose, è anche un essere a se stante.

quindi ben vengano nuovi modelli di alimentazione (tutto è mondo), nuove forme di medicina, nuove forme di cura, ecc. purchè presi nella giusta ottica e che tutto è dono di Dio.
http://www.no1984.org non comprare HW o SW Trusted Computing
Avatar utente
alenis
Utente Senior
 
Messaggi: 200
Iscritto il: sab dic 22, 2007 3:50 pm


Torna a New Age

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron