Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Moderatore: Mod

Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda santiago » lun ott 02, 2006 9:05 pm

Un caro saluto a tutti!!

Passeggiavo oggi con un mio amico quando abbiamo incontrato due ragazzi biondi in giacca e cravatta. Avevano delle spille con scritto il cognome:
es.
ANZIANO SMITH (ma era più giovane di me!!)
e poi c'era scritto Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli ultimi Giorni

Mi è subito venuto in mente questa sezione..

I due giovani sono Americani, uno dello Utah, e ci hanno invitato a ripassare inglese nella loro chiesa una sera di queste...

Sembrano simpatici!! :D :D :D Poveri, son così lontani da casa...

:( :( :( In questo momento sono davvero troppo occupato per aprire anche questa parentesi... (anche se devo ammetterlo, sono molto curioso)

Avevo però qualche domanda da porre:

:arrow: Il sistema di proselitismo dei mormoni come funziona?

:arrow: Hanno qualcosa in comune con gli Amish?

E poi, ma solo criticamente:

:arrow: Come fa un cattolico ad accettare altri libri oltre alla Bibbia?

:arrow: Come fanno i mormoni a smontare il credo cattolico?

(Mentre è "relativamente" facile farsi confondere dai Testimoni di Geova, che dicono di ispirarsi alla sola Parola di Dio, qui è un po' diverso..)

Salutoni!!

Marco.

P.S.
Tra l'altro oggi sono morti dei bimbi Amish in una scuola americana... Che il Signore li accolga ed abbia misericordia di colui che ha compiuto questa ignobile pazzia...
Lc 22,38 Ed essi dissero: "Signore, ecco due spade". Ma egli rispose "Basta!".
santiago
Nuovo Utente
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mer mag 31, 2006 9:34 pm

Messaggioda Trianello » dom ott 15, 2006 1:58 am

I mormoni non hanno nulla a che vedere con gli amish.
Per quello che mi risulta, per il proselitismo, i mormoni utilizzano molto le attività collaterali (tipo i corsi di inglese) organizzate nelle loro sedi e, appunto, le coppie di bei giovani che fermano le persone in strada.
Una volta mi sono pure venuti a bussare a casa... ne ho ricavato la copia del libro di Mormon che ho nella mia libreria.

Su come si faccia a credere che il Libro di Mormon possa essere ispirato, visto che a sostegno della sua origine divina ci sono solo delle dichiarazioni di alcuni individui (in maggioranza imparentati tra loro e che poi hanno quasi tutti abbandonato il mormonismo) i quali giurarono di aver visto le tavole d'oro dalle quali J. Smith avrebbe tradotto il testo in inglese... bhe... non posso proprio risponderti.
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda emiliano » lun ago 16, 2010 10:55 pm

Il loro metodo è molto semplice e come gia detto fermano per strada. Niente più. loro non anno interesse nello smontare la fede cattolica,per quello ci pensa lo Spirito Santo che colpisce il cuore dell'uomo mentre loro predicano il messaggio di salvezza. So questo perchè la mia conversione alla chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi giorni è avvenuta il 24 luglio. Si sono Mormone e fiero di esserlo.
Come si fa ad accettare il libro di Mormon? Studiandolo sotto la guida dello Spirito Santo. Noi abbiamo l'obbligo di insegnare in nome di Dio l'Evangelo del Suo Figlio Cristo Gesù e le rivelazioni date ai profeti fino ai giorni nostri.
Ci vorrebbe del tempo per scrivere tutto,ma il fatto è che riconoscermi ancora con i paraocchi nella chiesa cattolica dopo tutti gli scandali di molti colpevoli eavendo provato da piccolo l'esperienza negativa dell'abuso ora denunciato al Vescovo di Albano Laziale,non posso che aver fatto il passo decisivo e definitivo di lasciare la chiesa cattolica nella quale i suoi ministri dovrebbero difendere i piccoli a loro affidati e non approfittarne. So che questo sarà un grosso colpo per tutti del movimento del gris,ma la scelta è stata ponderata da tempo. Credo in quello che faccio,chi doveva aiutarmi si è tirato in dietro,io ho solo il Padre Celeste che ha progetti per me e uno è essere nella vera chiesa di suo Figlio. Quando sarà spedirò e-mail ha Sandro carissimo amico e a tutti voi ringraziandovi dell'accoglienza nel gruppo ma nel quale non mii riconosco. Saluti fraterni Emiliano.
emiliano
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 10, 2010 11:45 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda Trianello » mar ago 17, 2010 3:05 pm

emiliano ha scritto:Il loro metodo è molto semplice e come gia detto fermano per strada. Niente più. loro non anno interesse nello smontare la fede cattolica,per quello ci pensa lo Spirito Santo che colpisce il cuore dell'uomo mentre loro predicano il messaggio di salvezza. So questo perchè la mia conversione alla chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi giorni è avvenuta il 24 luglio.


Come ci ha insegnato R. Stark (il più grande sociologo delle religioni vivente e che proprio ai Mormoni ha dedicato alcuni dei suoi studi più importanti), i MRA di successo (come i Mormoni appunto) non basano la propria tecnica di proselitismo sulla dottrina (nella fattispecie, infatti, da un punto di vista meramente teologico-fondamentale, la dottrina mormone è assai difficilmente difendibile), ma su un altro tipo di approccio in cui la viscere hanno decisamente il sopravvento sui neuroni. Il modo assolutamente soggettivistico e fideistico in cui è maturata la tua conversione è un lampante esempio di questo. Come direbbe Sandro, qualsiasi affiliato di un qualsiasi movimento religioso alternativo di origine cristiana ti dirà di essersi convertito sotto l'azione dello Spirito santo. Ecco perché la verità o la falsità delle dottrine di un qualsiasi movimento religioso non si misura dalla convinzione con cui i suoi aderenti le sostengono, ma dalla ragionevolezza della loro fede... ma ne riparleremo, spero.

Si sono Mormone e fiero di esserlo.


Ci mancherebbe che non fossi orgoglioso di quello che sei.

Come si fa ad accettare il libro di Mormon? Studiandolo sotto la guida dello Spirito Santo. Noi abbiamo l'obbligo di insegnare in nome di Dio l'Evangelo del Suo Figlio Cristo Gesù e le rivelazioni date ai profeti fino ai giorni nostri.


Prima dello Spirito santo c'è la ragione. La Grazia è un dono di Dio, così come la natura umana. La natura viene prima della Grazia, la quale è un perfezionamento della natura. La Grazia non può quindi opporsi alla ragione, la quale è l'espressione più schietta della nostra natura di enti razionali. Ora, una persona emotivamente coinvolta (sempre R. Stark ce lo insegna) può credere a qualsiasi cosa e pensare che sia ragionevole. Il problema è che la ragionevolezza di un apparato dottrinale non si stabilisce con le viscere, ma con i neuroni. Certo, poi si può sempre chiamare in ballo Spirito santo per difendere la verità di ciò di cui siamo innamorati quando la ragione ci dice altro... e lasciare che le viscere abbiano il sopravvento sui neuroni. E questa è, in fondo, una forma quell'idolatria che la Bibbia non fa che condannare.

Ci vorrebbe del tempo per scrivere tutto,ma il fatto è che riconoscermi ancora con i paraocchi nella chiesa cattolica dopo tutti gli scandali di molti colpevoli eavendo provato da piccolo l'esperienza negativa dell'abuso ora denunciato al Vescovo di Albano Laziale,non posso che aver fatto il passo decisivo e definitivo di lasciare la chiesa cattolica nella quale i suoi ministri dovrebbero difendere i piccoli a loro affidati e non approfittarne.


Ma tu credi che tra i mormoni non ci siano mai stati casi di abusi sessuali sui i minori?
Se è così, devo informarti che ce ne sono stati e, in proporzione, anche in numero superiore rispetto a quelli che si sono verificati nella Chiesa cattolica (e non solo tra i cosiddetti mormoni fondamentalisti, quelli che ancora praticano la poligamia).
Non è certo da queste cose che si può stabilire la verità o falsità di quanto le varie Chiese e movimenti religiosi vanno predicando.

Credo in quello che faccio,chi doveva aiutarmi si è tirato in dietro,io ho solo il Padre Celeste che ha progetti per me e uno è essere nella vera chiesa di suo Figlio.


Uhm... in queste tue parole leggo una denuncia ed un disagio che mi fanno supporre che, più che credere in quello che fai, tu voglia crederci, perché qualcuno, magari, ti ha deluso.
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda francocoladarci » sab ago 21, 2010 8:36 pm

Essendo i Mormoni ( mi scuso se non scrivo tutta la dicitura) uno dei molteplici MRA, alla medaglia presentata vi è sempre l’altra faccia poco conosciuta, ma questo vale per ogni MRA.
Dunque, quando una persona desidera entrare e far parte dei Mormoni, ha (eventualmente)libertà poi di uscirne?, ad esempio, nei Testimoni di Geova non si dice Mai allo studente la questione dell’Ostracismo, lo scoprirà a “sue spese”, Riguardo ai Mormoni, com’è la loro attitudine verso chi lascia la loro organizzazione?, ho fatto qualche ricerca, se vi è qualcosa inesattezza sarei grato che ne venga evidenziata.



• Ti verrà ricordato continuamente che per raggiungere il grado più alto del paradiso (il "Regno Celeste"), dovrai sottostare alla cerimonia dell'"investitura" nel tempio ed avere il "suggellamento" del tuo matrimonio con un Mormone. (Se il tuo sposo o la tua sposa non è Mormone, non potrai raggiungere il livello più alto del paradiso.) Per ottenere il permesso perché queste cerimonie vengano officiate nel tempio, devi dimostrare di essere un membro fedele e ubbidiente della chiesa e di fare qualsiasi cosa venga comandata dalle autorità della chiesa, a partire dal Profeta giù fino al livello locale. Dovrai sottoporti a una intervista personale di "degnità" da parte delle autorità locali della chiesa, che investigheranno la tua vita privata e le tue attività religiose e sociali.

• Ci si aspetta che tu doni alla chiesa, come "decima", almeno il dieci percento del tuo reddito. Se sopravviene la necessità, ci si aspettano ulteriori donazioni. Non vedrai mai un resoconto di come vengono spesi questi soldi, o di quanto la chiesa riceve, o di qualunque cosa riguardi la sua condizione finanziaria; la chiesa mantiene le sue finanze segrete, anche ai suoi membri.

• Dovrai rinunciare all'alcol, al tabacco, al caffè e al tè.

• Ci si aspetta che tu esegua qualsiasi compito ti verrà assegnato. Questi compiti possono consistere nell'insegnare, nello svolgere attività impiegatizie, nell'aiutare in vari compiti di supporto - qualunque lavoro debba essere fatto. Qualunque compito tu esegua con successo ti rende candidato per altri, con maggiori responsabilità e maggiore richiesta del tuo tempo. I membri che eseguono questi lavori, anche quelli delicati di consulenza (counseling) pastorale, non ricevono nessun tipo di addestramento formale (non esiste un clero addestrato e pagato). Ti verrà detto che Dio ti ha chiamato per eseguire il tuo compito. Molti Mormoni si trovano con la maggior parte del loro tempo libero occupato dal lavoro di chiesa, nel tentativo di completare i numerosi compiti che sono stati loro affidati.

• Ci si aspetta che tu ubbidisca, senza porre domande, alle autorità della chiesa riguardo a qualunque cosa ti dicano di fare. Lo slogan è "Segui i Fratelli", che significa di seguire senza dubbi o domande. Vengono scoraggiate le discussioni se un decreto che viene dall'alto sia o no corretto. Ci si aspetta che tu abbia fede che i capi non ti possono mai condurre fuori strada. Anche se ti dovessero dire qualcosa che contraddice quello che aveva detto un precedente profeta, ti diranno che "Un profeta vivente ha precedenza su un profeta defunto".

• Potrai "votare" su coloro che sono stati chiamati a posti di autorità su di te, ma il voto viene fatto per alzata di mano in una riunione pubblica. Viene votato un solo candidato (quello "chiamato da Dio") per ciascun ufficio. Di conseguenza il voto è quasi sempre all'unanimità a favore del candidato.

• Ti si raccomanderà di non leggere alcun materiale che non sia "promotore di fede", cioè che possa essere critico o dubitativo della chiesa e dei suoi capi, o che possa porre in cattiva luce la chiesa o i suoi capi.
• Ti si consiglierà di non frequentare "apostati", cioè ex-Mormoni. (Verrai interrogato su questo nell'intervista di "degnità".)

• Se non sei sposato/a, verrai incoraggiato/a a sposare appena possibile una brava/un bravo Mormone. Quando ti sposerai, nel matrimonio al tempio, ai tuoi familiari e amici non Mormoni non sarà permesso di partecipare alla cerimonia, perché solo Mormoni "degni" possono entrare nel tempio.

• Se sei omosessuale, sarai pressato ad abbandonare questo aspetto "peccaminoso" della tua natura. Se non lo farai, probabilmente non sarai pienamente accettato dagli altri membri della chiesa. Se non rimani casto, puoi venire scomunicato.

• Se sei un maschio di oltre 12 anni e "degno" (cioè, se sei ubbidiente, partecipi alle riunioni, non ti masturbi , ecc.), verrai ordinato a uno dei livelli del sacerdozio e, se continuerai a essere fedele e obbediente, avanzerai gradualmente nei ranghi del sacerdozio. Se sei femmina, riceverai i benefici dell'autorità del sacerdozio solo indirettamente, attraverso tuo padre Mormone o tuo marito Mormone. Il ruolo della donna Mormone è quello di essere una moglie e una madre e di obbedire e onorare il sacerdote marito (o padre).

• Se dimostrerai di essere fedele, gran lavoratore e obbediente, verrai eventualmente considerato meritevole di "ricevere la tua investitura" in un tempio Mormone. Non ti verrà detto in anticipo esattamente cosa aspettarti durante questa lunga cerimonia, in quanto i dettagli della cerimonia sono mantenuti segreti (i Mormoni preferiscono dire che essi sono "sacri", ma li trattano come segreti). Come parte di questa cerimonia, dovrai fare alcuni giuramenti, la pena per la violazione dei quali non viene più detta, ma fino al 1990 era la morte attraverso vari metodi cruenti, come avere la gola tagliata da un orecchio all'altro. Ti verranno dati i segni e le password segrete che sono necessarie per entrare nel paradiso. (Nonostante molti dei Mormoni che non hanno ricevuto l'investitura sanno poco della cerimonia, l'intera liturgia è ora disponibile su Internet a Mormoni e non-Mormoni.) Dopo che avrai ricevuto l'investitura, dovrai indossare sempre uno speciale indumento intimo.

• Caso mai tu dovessi renderti conto che hai commesso un errore nell'aderire alla chiesa e decidessi di abbandonarla, probabilmente scoprirai (giudicando dall'esperienza di altri che l'hanno fatto) che molti dei tuoi amici Mormoni ti abbandoneranno e ti eviteranno. Se non riuscirai a convincere i membri della tua famiglia a lasciare la chiesa assieme a te, ti renderai conto che la chiesa avrà diviso la tua famiglia e i rapporti con i tuoi familiari potrebbero non essere più recuperabili.

Da ciò si evince una struttura comune a molti MRA, questi a mio giudizio sono elementi che dovrebbero essere fatti conoscere a chi desidera associarsi a tale organizzazione.
Mi chiedo se Emiliano abbia “ calcolato la spesa”.

A cura di RICHARD PACKHAM
(Tradotto dall'inglese da Eduardo Calabrese)
Franco
Avatar utente
francocoladarci
Nuovo Utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: mer giu 04, 2008 7:08 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda emiliano » sab ago 21, 2010 9:26 pm

Le ricerche fatte in internet per quanto appurate anno sempre qualcosa di falso.Si Franco ho calcolato la spesa e per me non è nuovo ciò che dici.
Ma tu ai calcolato la spesa della tua chiesa? Tu ubbidisci al Papa come capo supremo della chiesa e infallibile nella dottrina,io ubbidisco a ciò che viene impartito dal profeta per mezzo di Dio. Siamo simili nella gerarchia se così' vogliamo chiamarla. Il gioco ne vale la candela e fiero di esserlo Mormone che essere in una chiesa che a uomini pedofili e omosessuali che vivono con doppia vita.
Franco ti consiglio di non criticare ciò che nn conosci. Emiliano
emiliano
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 10, 2010 11:45 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda Trianello » sab ago 21, 2010 10:11 pm

emiliano ha scritto:Le ricerche fatte in internet per quanto appurate anno sempre qualcosa di falso.Si Franco ho calcolato la spesa e per me non è nuovo ciò che dici.
Ma tu ai calcolato la spesa della tua chiesa? Tu ubbidisci al Papa come capo supremo della chiesa e infallibile nella dottrina,io ubbidisco a ciò che viene impartito dal profeta per mezzo di Dio. Siamo simili nella gerarchia se così' vogliamo chiamarla. Il gioco ne vale la candela e fiero di esserlo Mormone che essere in una chiesa che a uomini pedofili e omosessuali che vivono con doppia vita.
Franco ti consiglio di non criticare ciò che nn conosci. Emiliano


Ma tu credi davvero che nella Chiesa mormone non si siano verificati casi di pedofilia? Tu credi davvero che tra i mormoni non vi siano casi di individui omosessuali che conducono una doppia vita?
Le cronache statunitensi traboccano di casi di bambini e bambine mormoni abusati da membri del clero (e non faccio riferimento ai mormoni fondamentalisti). In questa discussione ho segnalato alcuni link dove potrai trovare ampie informazioni in merito:

viewtopic.php?f=4&t=796

Come dicevo, non è da questo genere di cose che si può stabilire quale è la Chiesa che detiene la verità.
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda francocoladarci » sab ago 21, 2010 11:52 pm

Caro Emiliano, non è stata e non è mia intenzione di “Criticare” i Mormoni, se critica ci sia, che sia costruttiva, evidenziando inoltre il diritto di ognuno di decidere chi e come seguire determinate scelte, ciò non toglie il diritto degli astanti di analizzare se tali scelte siano proficue o meno, e ciò non dalla convinzione soggettiva bensì oggettiva.

Mi accorderai che essendo stato Cattolico per ventisei anni e Testimone di Geova per trent’anni possa essere in grato di dare una certa valutazione sui vari movimenti religiosi, considerando poi che all’uscita di tale organizzazione ho iniziato “Seriamente” lo studio della dottrina Cattolica, giacché era la casa d’origine della mia avventura.

Ora caro Emiliano io non so se tu sei stato mai cattolico o se sei appartenuto ai TdG, qualunque sia la tua risposta condividerai che esaminare il proprio credo sia la base per avere una forte fede, ed è quello che si fa, che nulla c’entra la persona con il suo diritto di scelta.

Dunque
Tu mi dici << Le ricerche fatte in internet per quanto appurate anno sempre qualcosa di falso>>, su questo sono d’accordo con te, però ti sarei grato di dirmi quali sono le falsità contenute nel mio post.

<<Si Franco ho calcolato la spesa e per me non è nuovo ciò che dici.>> me ne compiaccio.

<<Ma tu ai calcolato la spesa della tua chiesa?>> vedi Emiliano, la spesa che dovevo calcolare era quella dei Testimoni di Geova, non lo calcolata, pagandone le conseguenze, le medesime che si pagherebbero se si dovesse abbandonare la chiesa Mormone, Modus Operandi.

<<Tu ubbidisci al Papa come capo supremo della chiesa e infallibile nella dottrina,>>
Il Papa, non bisogna dimenticarlo è tale per successione ininterrotta, così come i Vescovi, in quando depositari della successione Apostolica.

<<io ubbidisco a ciò che viene impartito dal profeta per mezzo di Dio. Siamo simili nella gerarchia se così' vogliamo chiamarla.>>
Qui no caro Emiliano, tu dimentichi che fu la Chiesa fondata da Cristo sulle colonne degli Apostoli ad ascoltare le parole di Gesù, senza di essa tu non sapresti neanche dell’esistenza di Cristo, ne di Dio, fu sempre la Chiesa Cattolica (Universale) che trasmise gli insegnamenti del Cristo verbalmente così come la Tradizione, e vorrei ricordarti che fu sempre la Chiesa Cattolica Santa (giacché santificata dal Cristo)a stilare un canone biblico affinché il genuino messaggio da essa trasmesso non venisse inquinato dalle varie Sette eretiche, fu sempre la Chiesa Cattolica Santa Unica (Cristo non fondò altre chiese) a selezionare quali dei molteplici Vangeli, Atti e Lettere varie( e ve ne erano davvero molte) quale fossero in armonia con quello che Gesù disse, e che solo la Chiesa Cattolica conosceva in quando le sue colonne (gli Apostoli) erano testimoni oculari dei fatti.

E non per ultimo è sempre la Chiesa Cattolica Una Santa Apostolica (giacché poggia sulle colonne apostoliche ed ecco la successione apostolica che ci porta fino ad oggi ad avere un Papa e Vescovi) che ha conservato nell’arco di duemila anni ciò che anche i Mormoni come Tutte le denominazioni cristiane nessuna esclusa ad avere la Sacra Bibbia, ed anche il libro di Mormon nel suo contenuto si rifà sempre alla Sacra Bibbia ed in particolare nel VT.
Ora mio caro Emiliano questa è storia di duemila anni, non recente, vedi il mio post precedente era basato solo sul Modus Operandi dei Mormoni il quale se tu non mi dici dov’è il falso è simile a quello dei Testimoni di Geova, non sulle dottrine, invece tu hai interpretato come un “attacco” personale alla tua scelta e alle dottrine, niente di tutto questo, la scelta è tua e tale è rispettata, ma che non ha nulla a che fare con la storicità della Chiesa Cattolica.
In ultimo mi consigli
<<Franco ti consiglio di non criticare ciò che nn conosci. Emiliano>>
La critica quando è costruttiva è sempre ben accetta, e poi dimmi Emiliano sei proprio sicuro che io parli di cose che non conosco!, comunque ti sarei grato se mi indichi nel post precedente le cose inesatte(false)
Ciao
Franco
Avatar utente
francocoladarci
Nuovo Utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: mer giu 04, 2008 7:08 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda emiliano » dom ago 22, 2010 5:44 am

immaginavo che sarebbe finita così,si parla di ciò che non si conosce.
Grazie chiedo gentilmente che finisca qui,questo non è spirito cristiano. Non accetto come il cattolico non accetta quando qui si parla del marcio nella propria chiesa,e sappi caro franco che persone con doppia vita vengono allontanate e pedofili denunciati,è l'America e non l'Italia! Puoi darmi i link che vuoi,ma nulla scalfirà la mia fede in cristo,nel suo profeta vivente,canale con il quale Dio parla all'uomo nei giorni moderni,la chiesa era stata tolta nella grande apostasia,quindi nulla di tutto quello che dici è veritiero,non c'è successione dopo la morte dell'ultimo apostolo,po se ognuno di voi me compreso vediamo bianco quando è nero o viceversa,sono vedute differenti. Buona domenica.
Ps: Si Franco sono stato cattolico sin da piccolo,poi ha 14 anni fino ai 20 un tdg,poi disassociato per vita immorale,poi cattolico fino a pochi mesi fa. Ma la mia storia è più complessa di quello che tu puoi immaginare,io sono vittima di abusi ed è in corso una denuncia alla congr. della fede contro il sac. che ha abusato di me. Saluti in Cristo Emiliano.
emiliano
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 10, 2010 11:45 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda emiliano » dom ago 22, 2010 7:18 am

In fine volevo dire che il suggellamento si è vero lo si al tempio,ma prima ci si sposa in chiesa dove ognuno può partecipare anche chi non è mormone. :shock:
emiliano
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 10, 2010 11:45 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda Trianello » dom ago 22, 2010 2:41 pm

emiliano ha scritto:immaginavo che sarebbe finita così,si parla di ciò che non si conosce.
Grazie chiedo gentilmente che finisca qui,questo non è spirito cristiano. Non accetto come il cattolico non accetta quando qui si parla del marcio nella propria chiesa,e sappi caro franco che persone con doppia vita vengono allontanate e pedofili denunciati,è l'America e non l'Italia!

Hai gettato tu il sasso ed ora vuoi tirar via la mano?
I casi di pedofilia tra i mormoni sono in proporzione più frequenti che tra i cattolici. Questo è un dato di fatto. Non sempre i pedofili mormoni, come potrai leggere nei link che ti ho segnalato altrove, sono stati allontanati dalla Chiesa con la solerzia dovuta (proprio come è successo tra i cattolici). Su questo tema, quindi, mormoni e cattolici sono praticamente sulla stessa barca. Allora, ti ripeto: perché accusare la Chiesa cattolica per un qualcosa che tra i mormoni avviene in egual se non in maggior misura?!
Semplice: la Chiesa mormone non va biasimata per via delle sue mele marce, ma lo stesso discorso deve valere per la Chiesa cattolica. Sempre che si voglia essere equanimi e logici.

Puoi darmi i link che vuoi,ma nulla scalfirà la mia fede in cristo,nel suo profeta vivente,canale con il quale Dio parla all'uomo nei giorni moderni,la chiesa era stata tolta nella grande apostasia,quindi nulla di tutto quello che dici è veritiero,non c'è successione dopo la morte dell'ultimo apostolo,po se ognuno di voi me compreso vediamo bianco quando è nero o viceversa,sono vedute differenti.


C'è solo il guaio che la Chiesa cattolica, a dispetto di quanto dicono i fondamentalisti biblici americani (dal cui novero è sbocciata la Chiesa mormone), può addurre prove storiche a riguardo della sua discendenza apostolica. La storia ci dimostra che effettivamente i vescovi cattolici (così come quelli ortodossi) sono i successori degli apostoli, ordinati, di generazione in generazione, tramite l'imposizione delle mani, così come ci dimostra che c'è un'assoluta continuità tra la fede della Chiesa apostolica e quella della Grande chiesa che definì i dogmi principali del Cristianesimo (quelli che i mormoni rifiutano). Non c'è, poi, nessuna prova storica di una manipolazione della Bibbia operata dai cristiani (come voleva il profeta J. Smith), ma, anzi, fatta eccezione per una manciata di casi, le numerose varianti testuali che si riscontrano nel NT sono ininfluenti al fine dell'interpretazione del testo, tanto che gli specialisti in materia ci dicono che per il 99% il testo di cui noi oggi disponiamo è identico a quello che uscì fuori dalla penna degli agiografi. Nella fattispecie, poi, non c'è nessuna prova storica a favore della liceità delle modifiche apportate da J. Smith nella sua presunta traduzione ispirata delle Scritture, ma, anzi, queste cozzano proprio contro gran parte di quello che la critica testuale moderna ci dice a riguardo del testo biblico (senza contare i grossolani errori "filologici" in questa presenti). Non c’è, pertanto, nessun riscontro oggettivo a riguardo di una eventuale “grande apostasia” avvenuta al principio del I secolo d. C., e su questo tema valgono contro le dottrine dei mormoni le stesse critiche che sullo stesso si rivolgono ai TdG (altro malaugurato parto del terzo protestantesimo americano).
Buona domenica.

Altrettanto.
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda emiliano » dom ago 22, 2010 3:23 pm

Trianello ha scritto:
emiliano ha scritto:immaginavo che sarebbe finita così,si parla di ciò che non si conosce.
Grazie chiedo gentilmente che finisca qui,questo non è spirito cristiano. Non accetto come il cattolico non accetta quando qui si parla del marcio nella propria chiesa,e sappi caro franco che persone con doppia vita vengono allontanate e pedofili denunciati,è l'America e non l'Italia!

Hai gettato tu il sasso ed ora vuoi tirar via la mano?
I casi di pedofilia tra i mormoni sono in proporzione più frequenti che tra i cattolici. Questo è un dato di fatto. Non sempre i pedofili mormoni, come potrai leggere nei link che ti ho segnalato altrove, sono stati allontanati dalla Chiesa con la solerzia dovuta (proprio come è successo tra i cattolici). Su questo tema, quindi, mormoni e cattolici sono praticamente sulla stessa barca. Allora, ti ripeto: perché accusare la Chiesa cattolica per un qualcosa che tra i mormoni avviene in egual se non in maggior misura?!
Semplice: la Chiesa mormone non va biasimata per via delle sue mele marce, ma lo stesso discorso deve valere per la Chiesa cattolica. Sempre che si voglia essere equanimi e logici.

Puoi darmi i link che vuoi,ma nulla scalfirà la mia fede in cristo,nel suo profeta vivente,canale con il quale Dio parla all'uomo nei giorni moderni,la chiesa era stata tolta nella grande apostasia,quindi nulla di tutto quello che dici è veritiero,non c'è successione dopo la morte dell'ultimo apostolo,po se ognuno di voi me compreso vediamo bianco quando è nero o viceversa,sono vedute differenti.


C'è solo il guaio che la Chiesa cattolica, a dispetto di quanto dicono i fondamentalisti biblici americani (dal cui novero è sbocciata la Chiesa mormone), può addurre prove storiche a riguardo della sua discendenza apostolica. La storia ci dimostra che effettivamente i vescovi cattolici (così come quelli ortodossi) sono i successori degli apostoli, ordinati, di generazione in generazione, tramite l'imposizione delle mani, così come ci dimostra che c'è un'assoluta continuità tra la fede della Chiesa apostolica e quella della Grande chiesa che definì i dogmi principali del Cristianesimo (quelli che i mormoni rifiutano). Non c'è, poi, nessuna prova storica di una manipolazione della Bibbia operata dai cristiani (come voleva il profeta J. Smith), ma, anzi, fatta eccezione per una manciata di casi, le numerose varianti testuali che si riscontrano nel NT sono ininfluenti al fine dell'interpretazione del testo, tanto che gli specialisti in materia ci dicono che per il 99% il testo di cui noi oggi disponiamo è identico a quello che uscì fuori dalla penna degli agiografi. Nella fattispecie, poi, non c'è nessuna prova storica a favore della liceità delle modifiche apportate da J. Smith nella sua presunta traduzione ispirata delle Scritture, ma, anzi, queste cozzano proprio contro gran parte di quello che la critica testuale moderna ci dice a riguardo del testo biblico (senza contare i grossolani errori "filologici" in questa presenti). Non c’è, pertanto, nessun riscontro oggettivo a riguardo di una eventuale “grande apostasia” avvenuta al principio del I secolo d. C., e su questo tema valgono contro le dottrine dei mormoni le stesse critiche che sullo stesso si rivolgono ai TdG (altro malaugurato parto del terzo protestantesimo americano).
Buona domenica.

Altrettanto.

Non tiro in dietro niente,ma solo confermo quanto ho detto e subito,puoi chiedere a Sandro del mio passato ho a don Lorenzo,loro sanno dei abusi subiti e non sono presunti,visto che c'è una denuncia alla congr. per la dottrina della fede. Saluti
emiliano
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 10, 2010 11:45 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda Trianello » dom ago 22, 2010 3:34 pm

emiliano ha scritto: Non tiro in dietro niente,ma solo confermo quanto ho detto e subito,puoi chiedere a Sandro del mio passato ho a don Lorenzo,loro sanno dei abusi subiti e non sono presunti,visto che c'è una denuncia alla congr. per la dottrina della fede. Saluti


Io non metto indubbio il fatto che tu possa aver subito abusi da parte di un membro del clero cattolico (queste cose, purtroppo, succedono, a volte). Quello che non mi è chiaro è perché tu adduca ciò a biasimo della Chiesa cattolica, considerandola una prova inconfutabile della sua falsità, mentre glissi allegramente sugli abusi subiti da numerosi minori da parte di membri della Chiesa mormone. Due pesi e due misure?
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda algoritmo70 » dom ago 22, 2010 4:32 pm

Caro Emiliano si ama ciò che si è.algoritmo70
algoritmo70
Nuovo Utente
 
Messaggi: 47
Iscritto il: dom lug 04, 2010 6:48 pm

Re: Qual è il metodo di proselitismo dei Mormoni?

Messaggioda Sandro » mar ago 31, 2010 3:37 pm

Il mio parere è che dovremmo lasciare a Emiliano tutto il tempo che vuole per riflettere, assaporando la sua scelta in libertà, accompagnandolo con la preghiera, come si conviene a fratelli nell'unico Padre, e restando disponibili ad un dialogo solo se vorrà intesserlo e solo quando vorrà.
Tanto per ricordare:
1) il GRIS non fa proselitismo ma aiuta solo a fare chiarezza, documentando e riflettendo sulle dottrine, per permettere ai soggetti interessati di scegliere con consapevolezza, rispettandoli anche se scelgono diversamente dalla scelta cattolica;
2) la stessa rapidità con cui Emiliano ha cambiato orientamento induce al riserbo. Non possiamo al momento fare un dialogo di confronto dottrinale (che ci interesserebbe molto) perché non staremmo dialogando con un vero mormone ma con un neofita che dovrà fare molta strada per conoscere il mormonismo a fondo;
3) la testimonianza di Emiliano contro il geovismo, accolta nella trasmissione di Radiomaria, non coinvolge affatto il GRIS come struttura cattolica (Don Minuti ha accolto tante testimonianze di ex TG non tornati al cattolicesimo). E così pure il nostro gruppo di Roma, per aver avuto un paio di visite da Emiliano, non per questo lo aveva accolto tra i propri aderenti (non è stata infatti realizzata alcuna iscrizione che di norma avviene dopo vari mesi);
4) dovremmo piuttosto rallegrarci che tale cambiamento di rotta non è stato provocato da nostro atteggiamento (difatti si evince che lo aveva ruminato da tempo) e che sia avvenuto prima della eventuale adesione al GRIS e prima di assumere incarichi di rilievo. Pe questo ritengo di doverne elogiare la correttezza e di ringraziarlo.

In conclusione direi che chi fosse interessato alla sua vicenda per motivi di amicizia o volesse intessere con lui un dialogo spirituale per saperne di più sulla sua vicenda interiore ecc... dovrebbe farlo privatamente e non in un forum ove egli si sentirebbe forzato a giustificarsi pubblicamente.
«In patientia vestra possidebitis animas vestras»... aliorumque. (Lc 21,19)
Avatar utente
Sandro
Utente Senior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: ven mar 03, 2006 10:28 am
Località: ROMA

Prossimo

Torna a Mormoni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron