SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Moderatore: berescitte

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 3:59 pm

TOR AGOSTO 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re: SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 3:59 pm

SVE AGOSTO 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:00 pm

TORRE del 1 SETTEMBRE 2013


p. 5
Certamente una ragione basilare per cui oggi c'è tanta sofferenza è che stiamo vivendo "negli ultimi giorni" (2 Timoteo 3:1-4)

Certamente? Ma se c'è una cosa pluriaffermata da più di un secolo dalla WT e costantemente smentita è proprio questa interpretazione degli "ultimi giorni" come un tempo preciso! Precisabile al punto che la WT si è sbilanciata a collegarci varie volte la data per la fine del mondo (o, come dice, "del sistema di cose") collezionando fiasco su fiasco! E ancora insistono invece di ammettere con modestia che hanno sbagliato e che bisogna chiedere agli esegeti quale può essere il concetto che S. Paolo dava a questa espressione.
E' evidente però che, se gli ultimi giorni non fossero davvero gli attuali e la fine non imminente, non si riuscirebbe a stimolare efficacemente i probabili "pesci" ad abboccare al geovismo annunciando "presto la fine della sofferenza!" di pag. 6, con le relative promesse.
Siamo al solito meccanismo della reclame (ultimi acquisti, ma voi potete!) diametralmente opposta alla percezione dei "segni dei tempi" che è condivisa dalla stragrande maggioranza della cristianità. L'attuale livello di cristianissazione del mondo prevede ancora un lunghissimo cammino del cristianesimo per evangelizzare la terra. E la Bibbia dice che solo quando questo sarà fatto "verrà la fine".
Perciò la fine, prospettata sempre "prossima" dal geovismo con annesso spauracchio del "gran Giorno della battaglia di Dio ad Armaghedòn", è di là da venire. Almeno se si parla di fine del mondo e non di quella personale...



p. 6
Il Regno di Dio è un governo celeste.

Ma no. Governo, regno, reggia, banchetto celeste, città di Dio, ovile, troni... sono tutte metafore di realtà soprannaturali, spirituali. Non dimentichiamo che fino al 1935 (per più di mezzo secolo) Geova avrebbe trasmesso allo Schiavo Fedele e Discreto non l'idea di un governo celeste che avrebbe avuto sudditi sulla terra, ma solo una "salvezza celeste" e perfino riservata a 144.000 eletti. Fu il continuo aumentare di adepti del geovismo che ha costretto la WT a "vedere" nella Bibbia il Paradiso terrestre o Terra paradisiaca che ora si promette ad una umanità deprivata della sua figliolanza adottiva di Dio.

La falsa religione sarà smascheraa quale opera del diavolo e sarà eliminata dalla terra.
Ma quali sarebbero i criteri per giudicare una religione "falsa"? Il fatto che fa false profezie? Che insegna dottrine non bibliche? Che ne trascura o nasconde di bibliche? Che presenta una dottrina come proveniente da Dio e poi una dottrina che la smentisce dicendo che proviene anch'essa da Dio? Che adopera la Bibbia manipolandone l'evidente significato e perfino alterandone il testo? Che si è data latitante per 18 secoli di storia facendo mancare nutrimento biblico alle creature di Dio?
Ahimé, se è così, non si può dire altro che "medice cura teipsum!" giacché tutti questi... "bubboni" appartengono alla religione dei Testimoni di Geova.
La cosiddetta "imperfezione" che affligge alcuni componenti di ogni denominazione religiosa e quindi anche i capi dei TG, è perdonabile di fronte a tali affronti alla parola di Dio. Gesù ammonì che il peccato contro lo Spirito Santo (che è Spirito di Verità e quindi consiste nello "impugnare la verità conosciuta") non sarà perdonato né in questo secolo né nel futuro.



p. 7
Gli spiriti malvagi saranno tolti di mezzo... e lo legò per mille anni... affinché non sviasse più le nazioni.

Che facciamo, edulcoriamo? Perché non dirla tutta ricordando sia che ci saranno comunque dei malvagi nel millennio che faranno soffrire i giusti (anche se poi verranno distrutti)? E che dopo i mille anni Satana sarà liberato per sottoporre l'umanità ad una prova di fedeltà finale. Prova che vedrà soccombere un numero spropositato di fedeli TG, grande "come la sabbia del mare" dice la Bibbia.

Dio farà anche di più... pace e giustizia... istruzione divina... persone care che sono morte riportate in vita... (prima ha detto che) sarà tolta l'imperfezione e la sofferenza... (e termina dicendo) sono solo alcune delle molte profezie della Bibbia che descrivono il meraviglioso futuro alle porte.
Ancora edulcorazioni? Perché non parlare anche della vostra "profezia" della risurrezione dei TG defunti i quali, nonostante siano destinati a vivere felici su una terra paradisiaca, non avranno il permesso di mettere su famiglia perché il privilegio di ripopolare la terra sarà riservato ai soli TG che passeranno indenni attraverso Armaghedon? E dei correlati rebus che Geova dovrà risolvere, ma che sono irrisolvibili, come quello di consolare un bimbo a cui è morta la mamma e quindi spera di vederla risuscitata mentre essa, non avendo accettato il geovismo o avendo apostatato da esso, resterà distrutta per sempre? Sostituirla non significa farle riabbracciare la sua mamma. Fargliela dimenticare significa ingannarla e violentare la sua memoria, il suo vissuto che - si assicura - le verrà conservato tale e quale e, anzi, portato alla perfezione.


p. 13
Dio ama il donatore allegro... cosa spinse Paolo a scrivere? Voleva incoraggiare i cristiani di Corinto a partecipare ai soccorsi a favore dei compagni di fede bisognosi della Giudea... il cristiano è attento ai bisogni dei suoi compagni di fede... il cristiano si sofferma sui bisogni dei compagni di fede.

Invece i "membri della cristianità apostata" (che sarebbero tutte le denominazioni che dicono di rifarsi al vangelo), oltre ai propri compagni di fede, hanno una CARITAS che si preoccupa di chiunque. Sì, soccorerà anche, all'occorrenza, dei Testimoni di Geova nel bisogno, ai quali l'organizzazione della WT non provvede. Una tale sensibilità caritatevole verso chi non è compagno nella fede è condivisa anche dai fratelli musulmani che hanno aderito alla Croce Rossa Internazionale da loro siglata "Mezzaluna Rossa", anche da persone non credenti ma ricche in umanità.
La domanda: siamo noi di "Babilonia la grande" a essere sfasati o forse è il geovismo ad essere "eretico" nello "scegliere" e presentare ai suoi fedeli dei passi biblici trascurandone altri; come ad es. quelli che parlano del buon Samaritano?



p. 14-15
La Bibbia dice che alcuni che affermavano di amare Dio in realtà "lo contristavano", cioè lo rendevano triste. Quelle persone lo "addolorarono"! (...) Geova si rattrista quando non gli ubbidiamo. (...) "Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore..."

Con l'intento di spingere i bambini all'ubbidienza della fede e all'impegno di testimonianza, viene ribadito il concetto che Dio ha sentimenti di tristezza e gioia. Ma siamo in pieno antropomorfismo (àntropos=uomo, morfé=forma, maniera) cioè su quel livello, quel modo di esprimersi della Bibbia che tratta Dio alla maniera umana. Il modo più congeniale alla nostra umanità scelto apposta da Dio per comunicare il mistero del suo essere ed agire usando l'analogia.
Che dunque lo si usi con i bambini (ai quali sono dedicate queste due pagine) come se le cose stessero così è necessario e inevitabile; ma lo si legge tale e quale anche in esposizioni fatte ai giovani e agli adulti veicolando l'idea che realmente Dio possa avere sentimenti alla stessa maniera che li abbiamo noi. Questo è fuorviante. Lo è al punto da distruggere la vera idea di Dio che – dice la Bibbia – non è un uomo, non muta, abita in una luce inaccessibile, in lui non v'è ombra di cambiamento, ed è "il felice Iddio".
Si crea perfino un rebus che induce la ragione ad arrestarsi di fronte alla evidenza del contrario, e ad accettare l'assurdo. Ma l'assurdo comporta contraddittorietà, e perciò inibisce quel meccanismo di "esaminare ogni cosa" che rende la mente umana davvero "bereana", capace di accertamento. Infatti un Dio siffatto sarebbe continuamente dilaniato da sentimenti di gioia e dolore, causati dal comportamento di ogni singola persona (e siamo a quota 7 miliardi perché tra i peccatori vi sono anche i TG). Cioè Dio cade nella mutevolezza che smentisce il suo essere "il felice Iddio" attestato sia dalla Bibbia, per fede, e, con deduzione logica incontrovertibile, anche dalla sana filosofia che scopre l'esistenza dell'Essere Supremo come ripieno-fonte di ogni perfezione.
Quando noi cattolici diciamo ai bambini di far felice Dio (cosa che diciamo!) facciamo riferimento al Dio incarnato. Gesù-Dio sì che, tramite la sua umanità, ha sofferto e si è rallegrato. mentre nella sua natura divina – dice il catechismo cattolico appreso sin da bambini – non poteva "né patire né morire".
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:00 pm

SVEGLIATEVI di SETTEMBRE 2013


p. 8
HALLOWEEN NELLA STORIA
VII SECOLO
Si ritiene che papa Bonifacio IV stabilisca la celebrazione annuale del giorno di Ognissanti (o Tutti i Santi) in onore dei martiri.*
__________________
* Hallow è un'antica parola che significa "santo". All Hallows' Day era una festa in onore dei santo deceduti. la sera della vigilia era detta Hall Hallow Even, espressione abbreviata poi in Halloveen.

Quindi nessun problema. Il cristianesimo ha prodotto di suo la festa religiosa di Ognissanti e non quella irreligiosa di Halloween. E' il diavolo che ha infilato nella vigilia della nostra festa dei martiri (estesa poi a tutti i "santi" non canonizzati) la festa pagana di origine celtica, rivisitata con tanto di orrido in festa consumistica di tipo carnevalesco dal mondo laicista.
Se è vero che molti cristiani festeggiano Halloween, è anche vero che, come dice lo stregone citato a capo pagina, lo fanno senza rendersene conto e perché, trasformata in festa per bambini, si trascurano completamente le sue antiche implicanze ideologiche e l'orrido viene visto come fattore di spavento scherzoso. E così non si è ancora consapevoli che, paradossalmente, tra noi cristiani Halloween coincide con Ognissanti (come la Vigilia di Natale che, tramite la liturgia notturna si lega al giorno di Natale) ed è quindi una festa religiosa, attinente ai santi defunti. Ma si sta lavorando in tal senso. Ci sono iniziative catechistiche che "battezzano" Halloween come festa dei campioni della fede, da ammirare, emulare e pregare come emblemi, patroni e protettori. Anche il popolo della "cristianità" segue la legge del lento... "acquistare accurata conoscenza"! Intanto è sicuro che, a livello di insegnamento religioso, viene esclusa ogni forma di spiritismo e di aspetti collegati con la mostruosità e il demonismo. Tollerare non è approvare.

POST SCRIPTUM
Naturalmente condividiamo sia l'articolo sulla castità prematrimoniale (anche per noi l'esercizio della sessualità prima del matrimonio è sbagliato) che l'altro che invita al perdono reciproco.
Lo facciamo augurandoci però che non se ne faccia una strumentalizzazione estrapolando queste oneste "ammissioni" dal contesto in cui le facciamo: contesto che è quello di critica a quegli insegnamenti della WT che riteniamo, e ci sforziamo di dimostrare, non biblici e anche, in certi casi, scorretti.
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:00 pm

TOR OTTOBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:01 pm

SVE OTTOBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re: SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:01 pm

TOR NOVEMBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:01 pm

SVE NOVEMBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:02 pm

TOR DICEMBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Re:SVE-TOR 2013: spunti bereani da TORRE e SVEGLIATEVI

Messaggioda berescitte » ven set 13, 2013 4:02 pm

SVE DICEMBRE 2013
Avatar utente
berescitte
Utente Senior
 
Messaggi: 251
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:40 pm
Località: ROMA

Precedente

Torna a Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron