[Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Qui può scrivere chiunque trovi dei testi adatti alla formazione dei Grissini. Le cose che lo staff riterrà più idonee a tal fine saranno successivamente inserite nella sezione "Per la formazione".

Moderatore: berescitte

[Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Messaggioda Trianello » gio dic 13, 2007 5:59 am

Introduzione alla Bibbia

di

Pierre Grelot



Titolo Introduzione alla Bibbia
Autore Grelot Pierre
Prezzo € 27,00
Dati 1998, 636 p.
Editore San Paolo Edizioni


Un'ottima guida per chi si approcci alle Scritture per la prima volta!
Trianello

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Veterano
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: gio mar 23, 2006 7:24 am
Località: Roma

Re: [Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Messaggioda Citocromo » mer giu 08, 2011 11:28 am

Valerio Mannucci
Bibbia come Parola di Dio
Introduzione generale alla sacra Scrittura
Editrice Queriniana
Prezzo: 21,50 euro

Descrizione
Una vera pioggia di parole cade sugli uomini, soprattutto oggi; ma nessun parlare è parso mai decisivo. La Chiesa come comunità della Parola invita l'uomo a cercare nelle multiformi parole umane dei libri della Bibbia la Parola di Dio che dia a tutti la certezza di camminare su terreno solido, perché in essa parola e gesto, parola e verità coincidono. Il volume di Mannucci vuol introdurre ad una lettura credente della Bibbia.
La Costituzione dogmatica «Dei Verbum» sulla divina Rivelazione, sorgente e culmine del Concilio Vaticano II, imponeva una revisione completa delle Introduzioni teologiche alla Bibbia. Valerio Mannucci l'ha assunta come punto di riferimento primario di questa sua sistematica «Introduzione generale alla Sacra Scrittura», la prima in Italia dopo il Concilio.
Temi antichi e molti temi nuovi, anche con l'aiuto di alcune scienze moderne dell'uomo, disegnano in maniera originale l'intera architettura storico-teologica della Bibbia come Parola di Dio. La storia di Dio con gli uomini culminante in Gesù Cristo, prima creduta vissuta e trasmessa oralmente, poi fissata in iscritto da uomini veri in cui agiva il potente e liberissimo Spirito di Dio (Rivelazione - Tradizione - Bibbia ispirata), viene autoritativamente riconosciuta dalla Chiesa e da essa consegnata ad ogni uomo come norma di verità e di vita (Canone delle Scritture - Verità della Bibbia), perché la Parola di Dio espressa in parole umane sia letta, studiata, meditata e compresa in un itinerario di comprensione vitale mai definitivo (Ermeneutica biblica).
Le pagine di Valerio Mannucci, pur nulla sacrificando alla scientificità del discorso teologico, sono spesso costruite sul filo di un dialogo personale che insegue i lettori: - studenti di teologia; - sacerdoti che vogliono 'riciclare' la loro formazione teologica; - in ogni caso, persone alla ricerca di un 'sapere' che conduca alla 'sapienza' della fede.

=====================================================================================================================================

AA.VV.
Vademecum per il lettore della Bibbia
Prefazione di J.A. Soggin
Premessa di P. De Benedetti
Collana Biblia
Morcelliana
N° pagine 328
Prezzo € 21,00
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Un decalogo semplicissimo

Messaggioda Citocromo » gio giu 09, 2011 6:31 pm

Da Dossier Catechista di Sett.-Ott. 2010, p. 17, Elledici.

Decalogo per una corretta lettura della Bibbia
La Bibbia è sempre stata considerata il libro per eccellenza per una buona catechesi. La sua lettura meditata (Lectio divina), antica come la Chiesa, è stata recentemente ricuperata e raccomandata con insistenza, specialmente dopo il Sinodo del 2008, come il modo più adatto per vivere e comprendere la Parola di Dio.

Ecco come il vescovo di Queretaro (Messico), mons. Mario de Gasperín Gasperín, famoso biblista e zelante pastore, ha sintetizzato in una specie di decalogo una fruttuosa e corretta lettura biblica. È un testo semplice, pratico e molto utile per i catechisti

1. Non dobbiamo pensare che siamo noi i primi a leggere la Bibbia. Molti, moltissimi prima di noi l’hanno letta, meditata, e l’hanno vissuta e trasmessa. Chi meglio di tutti ha saputo interpretare la Bibbia sono i santi.
2. La Scrittura è il libro della comunità ecclesiale. La nostra lettura, anche se fatta in un momento di solitudine, non potrà mai essere solitaria. Per leggerla con frutto, ci si deve inserire nel grande respiro ecclesiale, e lasciarsi condurre dallo Spirito Santo.
3. La Bibbia è «Qualcuno». Per questo si deve leggerla e al tempo stesso celebrarla. La migliore forma di lettura biblica è quella che avviene nella Liturgia.
4. Il centro focale della Sacra Scrittura è Cristo; perciò, tutto deve essere letto nell’ottica di Cristo, cercando in lui la sua piena realizzazione. Cristo è la
chiave che interpreta correttamente la Sacra Scrittura.
5. Non si deve mai dimenticare che nella Bibbia troviamo eventi e frasi, azioni e parole intimamente uniti tra di loro. Le parole annunciano e illuminano i
fatti; i fatti realizzano e confermano le parole.
6. Un modo pratico e molto utile di leggere la Scrittura è cominciare con i Vangeli, continuare con gli Atti degli Apostoli e le Lettere; al tempo stesso alternare con alcuni libri dell’Antico Testamento: Genesi, Esodo, Giudici, 1° e 2° libro di Samuele, ecc. Non è consigliabile, ad esempio, leggere il libro del Levitico tutto di seguito. I Salmi debbono essere il libro della preghiera dei gruppi biblici. I Profeti sono l’anima dell’Antico Testamento: meritano un’attenzione speciale.
7. Si deve conquistare la Bibbia come ha fatto Giosuè con Gerico: facendo vari giri attorno. Perciò è consigliabile leggere i luoghi paralleli. È un metodo interessante e molto utile. Un testo chiarisce un altro. Come diceva Sant’Agostino: «L’Antico Testamento chiarisce il Nuovo e il Nuovo è racchiuso nell’Antico».
8. La Bibbia deve essere letta e meditata con lo stesso spirito con cui è stata scritta. Lo Spirito Santo è il suo principale autore e interprete. Bisogna invocarlo prima di leggerla e lo si deve ringraziare alla fine.
9. La santa Bibbia non può mai essere utilizzata per criticare e condannare la condotta altrui!
10. Ogni brano biblico è sorto in un determinato contesto storico ed è stato scritto in un certo stile letterario. Una pagina biblica, tolta fuori dal suo contesto storico e letterario, è un modo di manipolare la Parola di Dio. È usare indebitamente il nome di Dio!
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Re: [Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Messaggioda Generale Specifico » sab lug 09, 2011 11:37 am

Mi permetto di segnalare questo piccolo corso introduttivo alla Sacra Scrittura che io ho trovato molto interessante ed estremamente accessibile:

Immagine

Titolo Antico Testamento. Iniziazione biblica
Autore Girlanda Antonio
Prezzo € 16,00
Dati 2010, 320 p., 6 ed.
Editore San Paolo Edizioni


Immagine

Titolo Nuovo Testamento. Iniziazione biblica
Autore Girlanda Antonio
Prezzo € 12,00
Dati 2006, 336
Editore San Paolo Edizioni
Avatar utente
Generale Specifico
Utente Senior
 
Messaggi: 221
Iscritto il: ven dic 14, 2007 2:13 pm

Re: [Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Messaggioda Citocromo » sab ago 04, 2012 10:50 am

Artola, Antonio María - Sánchez Caro, José Manuel
Bibbia e parola di Dio
Introduzione allo studio della Bibbia 2
Paideia, Brescia 1994, pp. 384
Prezzo: 24,79 euro

Presentazione

Oggetto del secondo volume di questa Introduzione è la Bibbia che la chiesa cattolica considera come libro sacro e normativo, parola umana e parola di Dio. Nella prospettiva aperta dal Vaticano II, in particolare la costituzione Dei Verbum, viene qui illustrato che cosa significhi considerare la Bibbia come parola di Dio, per quali vie essa si sia costituita come libro normativo ecclesiale (il problema del canone nel suo sviluppo storico e nel suo significato teologico), che cosa si debba intendere con la nozione di ispirazione e quale sia la verità della Sacra Scrittura. Dall'esame di questi temi, che insieme costituiscono quella che solitamente è denominata introduzione generale alla Scrittura, si passa poi all'esposizione dei principi ermeneutici e delle metodologie esegetiche da cui oggi non può prescindere chi si accosti al testo biblico. Per la sua forma sempre piana ed efficace, questa nuova Introduzione allo studio della Bibbia si propone non solo come manuale per le facoltà teologiche e ogni altro istituto di livello universitario, ma anche come opera di consultazione per chiunque desideri un'informazione di base aggiornata sui problemi cui si trova di fronte lo studio della Bibbia.

Indice del libro

dall'indice. Parte prima. La Bibbia, parola di Dio. i. Bibbia e parola di Dio. Parte seconda. Il canone della Bibbia. ii. Il canone biblico. iii. La formazione del canone biblico. iv. Riflessione teologica sul canone. Parte terza. L'ispirazione biblica. v. La Bibbia come libro di fede. vi. Il dogma dell'ispirazione. vii. La natura dell'ispirazione. viii. La teologia dell'ispirazione nel corso dei secoli. ix. La verità della Bibbia. Parte quarta. Ermeneutica biblica e metodologia esegetica. x. L'interpretazione della Sacra Scrittura fino al xx secolo. xi. Il problema ermeneutico e le scienze umane. xii. L'ermeneutica cattolica della Bibbia. xiii. Metodologia biblica esegetica. xiv. La Bibbia nella vita della chiesa.
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna

Re: [Segnalazione] Introduzione alla Bibbia.

Messaggioda Citocromo » sab ago 04, 2012 10:56 am

Rinaldo Fabris e collaboratori
Introduzione generale alla Bibbia
Editrice ELLEDICI, Leumann (Torino), 2006, pp. 752
Prezzo: 41,00 euro

Descrizione:
La seconda edizione del volume, mentre riprende sostanzialmente i contributi della prima, si arricchisce di specifici complementi che riguardano: la storiografia biblica, la letteratura ebraica non canonica, il mistero delle Scritture (la "divina ispirazione"), la metodologia esegetica (nuova trattazione aggiornata) e l'uso degli strumenti informatici per lo studio della Bibbia. Si articola in quattro sezioni: storica, filologica, teologica, ermeneutica.

Recensione:
http://www.elledici.org/stampa/pro_rece ... 5_1_08.pdf
Citocromo

Mi sembra che si debbano ricondurre gli uomini alla speranza di trovare la verità. (Sant'Agostino, Lettere, 1,1)
Avatar utente
Citocromo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: mer giu 16, 2010 1:15 pm
Località: Bologna


Torna a Pro formazione Grissinorum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron